Contagi e tracciamenti, l’appello di Albani ai cittadini

Il primario del pronto soccorso dell’ospedale di Pescara, Alberto Albani, che guida la task force abruzzese sul Covid-19, ha invitato i cittadini a rispettare alcuni consigli. “I contagi aumentano, l’incidenza settimanale su 100 mila abitanti ha superato quota 1.100” ha spiegato Albani sottolineando che, in caso di sintomi sospetti, occorre rispettare le regole sul distanziamento, usando mascherine Ffp2, autoisolandosi, evitando di avere contatti soprattutto con persone fragili evitando di partecipare ad eventi e di contattare il medico di famiglia. Se il sospetto fosse confermato, anche solo con un test antigenico in farmacia, il dirigente ricorda di mettersi in isolamento domiciliare avvisando i suoi contatti. Inoltre rimarca di “Evitare di ricorrere immediatamente al test antigenico soprattutto se asintomatici” e prima di 6 giorni dal giorno dell’ultimo contatto con un positivo. Anche per chi ha ricevuto la dose booster, o la II da meno di 120 giorni, in questi casi oltre ad indossare mascherine Ffp2 per 10 giorni devono comunque evitare rapporti con fragili o occasioni conviviali. Il referente sanitario regionale per le emergenze raccomanda, infine, di non sovraccaricare le linee telefoniche e le caselle email dei Servizi d’igiene epidemiologia e sanità pubblica (Siesp) che hanno non poche difficoltà di tracciamento, in queste ore, per i tanti contagi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Giorno della Memoria, Fossacesia ricorda l’orrore della Shoah

Fossacesia s’appresta a celebrare la Giornata della Memoria, una ricorrenza internazionale stabilita dall’Onu nel 2005 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *