Creo Futuro, portale ideato su impulso della Garante per l’Infanzia della Regione Abruzzo

Creare uno spazio virtuale che rimandi a quelli reali, dedicato alla crescita dei più giovani e all’interno del quale i temi trattati sono suggeriti anche dagli stessi ragazzi che potranno, infatti, promuovere contenuti, attività e progetti. E’ questa l’idea alla base di “Creo Futuro” (www.creofuturo.it), il portale ideato su impulso della Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Abruzzo, Maria Concetta Falivene, con il supporto della Presidenza del Consiglio regionale e di numerosi altri soggetti istituzionali e del mondo dell’associazionismo, tra cui “Autismo Abruzzo Onlus”, presieduta da Dario Verzulli. L’interessante e poliedrico progetto, unico in Italia, è stato presentato questa mattina, in conferenza stampa, in occasione della Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, alla presenza del Difensore civico regionale, Giandonato Morra, del Presidente del Co.re.com Abruzzo, Giuseppe La Rana, del consigliere regionale Guerino Testa e del garante dei detenuti Gianmarco Cifaldi. “Con la fattiva collaborazione di importanti figure istituzionali e di professionisti – ha spiegato Falivene – abbiamo creato un autorevole ‘comitato scientifico’ affinché un ente indipendente ed autonomo potesse verificare la ‘bontà’ del piano di lavoro. Gli ambiti sui quali si concentra il programma di Creo Futuro sono: sport, benessere e salute, educazione, famiglia, inclusione sociale, partecipazione, protezione, solo per citarne alcuni, e con spazi interattivi ben definiti ed organizzati. Il mondo di Creo Futuro, quindi, sarà suddiviso in varie sezioni, adatte a ogni fascia di età scolare: dalla didattica alla musica, dal cinema ai diritti e alla cultura, e finanche alle fiabe. Il protagonista delle fiabe rivolte ai più piccoli è il personaggio zio Peppe al quale piace coinvolgere i bimbi con le loro famiglie: infatti gli stessi genitori con i propri figli potranno scrivere e proporne una e tra le tante, alcune saranno scelte per la realizzazione di un film. La prima fiaba ‘Zio Peppe, la fatina e la strega del ghiaccio’ è stata scritta proprio da Maria Concetta Falivene, ispirata dalla figlia Sofia, ed il regista Michele Schiano ha già realizzato un cortometraggio presentato nel corso della conferenza stampa

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Donna trovata morta nei pressi dell’ospedale di Pescara

Una donna di circa 40 anni, senza documenti, e’ stata trovata senza vita poco prima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *