Cresce il numero di italiani che leggono

Crescono gli italiani che leggono. Nel 2023 sono il 74% le persone tra i 15 e i 74 anni che hanno letto almeno un libro a stampa (anche solo in parte), un e-book o ascoltato un audiolibro nei 12 mesi precedenti. Si tratta in valori assoluti di 32,8 milioni di persone, secondo l’indagine di Pepe Research per l’Associazione Italiana Editori (Aie).

Nel 2022 l’indice di lettura era del 71%, del 68% nel 2019 prepandemia. Ma mentre cresce il numero assoluto di lettori, cala la percentuale di chi legge con frequenza almeno settimanale. I dati sono stati presentati a ‘Piu’ libri piu’ liberi’, la Fiera nazionale della piccola e media editoria organizzata da Aie, da Giovanni Peresson, responsabile dell’ufficio studi di Aie e analizzati insieme a Marco Bo (Codice edizioni), Emanuela Bologna (Istat), Giuseppe Laterza (Forum del libro – Laterza editore), in un incontro in collaborazione con Aldus Up, progetto cofinanziato dalla Commissione Europea nel quadro di Europa Creativa.

Il tempo medio di lettura durante la settimana e’ di 4 ore e 18 minuti, ma un quarto degli intervistati (24%) dichiara di non avere letto nulla nella settimana precedente l’indagine e un altro 30% lo ha fatto per meno di due ore. In sintesi, piu’ della meta’ degli italiani che si dichiarano lettori, legge per meno di due ore a settimana. Se invece guardiamo ai nuovi modi della lettura, vediamo che un quarto degli utenti delle piattaforme social ha fruito di contenuti narrativi presenti sulle stesse piattaforme social o su piattaforme di condivisione di storie, ovvero 10,2 milioni di italiani. Tra questi, una percentuale del 15% non legge libri, e-book o ascolta audiolibri: equivale a dire che un 3% della popolazione si approccia alla narrazione fuori dalla forma libro, a stampa o digitale

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rissa al centro di accoglienza di Canistro, 3 arresti

Una rissa è scoppiata nel centro di accoglienza di Canistro tra richiedenti asilo ospiti di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *