Due arresti nel teramano, in manette un giovane per l’aggressione alla madre

Due arresti nel teramano dei carabinieri. In manette è finito un giovane per aver aggredito la madre mentre un ladro è stato sorpreso a rubare scarpe nonostante fosse agli arresti domiciliari. I militari dell’Arma hanno arrestato un 30enne del posto per atti persecutori. Il giovane, nei giorni scorsi, ha aggredito con violenza l’anziana madre provocandole lesioni e arrivando a minacciarla di morte. Il giovane è finito in carcere. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Teramo ha inoltre convalidato l’arresto di un 66enne per evasione e tentato furto aggravato. L’uomo, agli arresti domiciliari, alle 2 di questa notte si è allontanato dall’abitazione per svaligiare un negozio di scarpe del lido della città teramana. Il 66enne ha forzato la serratura d’ingresso al locale commerciale con una cesoia da potatura e una grande forbice. Insospettiti da rumori e strani movimenti i residenti dell’area hanno allertato il 112 e, in pochi minuti, i carabinieri hanno arrestato l’uomo a cui il gip ha revocato la misura degli arresti domiciliari.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, ruba uno zaino da un’auto in sosta e preleva denaro dalla carta di credito prima di essere arrestato

Gli agenti della Squadra Volante di Pescara hanno arrestato un 55enne di Barletta per furto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.