Falso in atti d’ufficio, indagato l’assessore regionale al bilancio

Due delibere della Giunta regionale d’Abruzzo in materia sanitaria sono finite nel mirino della Procura dell’Aquila nell’ambito dell’inchiesta sul presunto conflitto di interessi relativo all’assessore regionale al Bilancio, Mario Quaglieri, rieletto alle elezioni del 10 marzo scorso, medico chirurgo a contratto con alcune cliniche private della provincia dell’Aquila, ultima delle quali la Di Lorenzo di Avezzano.

Per questa vicenda sono indagati lo stesso Quaglieri – nella passata legislatura, prima di diventare assessore, presidente delia commissione regionale Sanità – per le ipotesi di reato di abuso d’ufficio in concorso e falsità in atti d’ufficio, e per il solo abuso di ufficio Lucia Di Lorenzo, proprietaria della clinica Di Lorenzo nella quale Quaglieri ha lavorato e lavora come chirurgo, con contratto di lavoro non dipendente.

Per il pm titolare dell’inchiesta, Marco Maria Cellini, sotto osservazione è il fatto che Quaglieri avrebbe omesso di astenersi, in qualità di assessore, sui provvedimenti di Giunta in materia sanitaria che hanno riguardato anche la clinica Di Lorenzo, da cui lo stesso Quaglieri ha percepito, per l’attività di chirurgo, la quasi totalità del suo reddito annuale.

Il primo atto è quello del 28 dicembre 2023 con cui l’esecutivo guidato da Marco Marsilio (FdI) ha dato il via libera all’assegnazione di 20 milioni di budget alta specialità a sette strutture sanitarie private tra cui la Di Lorenzo, provvedimento votato anche dall’assessore Quaglieri.

La seconda delibera è del 30 agosto 2023, con Quaglieri presente in Giunta, avente a oggetto il rinnovo dell’accreditamento istituzionale ex Dca per l’attività ospedaliera, provvedimento che riguardava una serie di servizi specialistici, anche di chirurgia. Quaglieri e Di Lorenzo ieri mattina, con un blitz di carabinieri e guardia di finanza, hanno subito una perquisizione e un sequestro di documenti, il primo nella sua casa di Trasacco, la seconda nella struttura sanitaria di Avezzano. Le forze dell’ordine sono state anche nella sede della Giunta regionale a Palazzo Silone all’Aquila e in quella dell’assessorato alla Salute a Pescara.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Educazione digitale per un uso consapevole della tecnologia, sottoscritto un protocollo in prefettura a Pescara

Alla presenza di Don Coluccia, Sacerdote da sempre al fianco dei giovani nella lotta alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *