Fuggono dopo aver investito una donna, identificati e denunciati

La polizia stradale dell’Aquila ha identificato e denunciato il conducente ed il passeggero di un furgone, un 50enne di Cicciano e un 48enne residente in provincia di Caserta, responsabili di una fuga con omissione di soccorso e susseguente occultamento delle prove in merito all’investimento di una casalinga di 54 anni di Cansatessa. Il fatto risale allo scorso 3 agosto. La donna, che camminava insieme alla figlia sul ciglio della SS 80 nei pressi della sua abitazione, era stata investita dal furgone riportando lesioni gravi con una prognosi superiore ai 40 giorni; nell’impatto il furgone aveva perduto lo specchietto retrovisore destro. Grazie all’esame di quest’ultimo ed alla collaborazione fornita dalla Polstrada di Caserta, è stato identificato il rivenditore del furgone e i due occupanti che, pur confermando l’impatto, hanno dichiarato di essere convinti di aver investito un animale. Il conducente aveva provveduto, subito dopo l’incidente, a sostituire entrambi gli specchietti esterni di altro colore ed il faro anteriore destro.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Chieti, al via un tavolo per ammodernare il servizio trasporto pubblico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *