Guardia Costiera di Giulianova, pescatore abusivo scoperto con reti da posta

Usava una piccola barca come vera e propria unità da pesca con tanto di reti a bordo, il pescatore abusivo sorpreso nei giorni scorsi dai militari dell’Ufficio Circondariale marittimo di Giulianova, appostati sul litorale di Cologna Spiaggia nel comune di Roseto, dove era intento a trasbordare il frutto dell’attività di pesca illecita praticata. 

Credendo di non essere osservato ha posizionato nei giorni precedenti 3 reti da posta, utilizzate solitamente da pescatori professionali muniti di apposita licenza ed in procinto di sbarcare il prodotto ittico irregolarmente pescato, ma sul posto ha trovato la Guardia Costiera di Giulianova pronta a contestargli la condotta illecita.

Effettuati i controlli di rito, i militari hanno riscontrato anche l’assenza della polizza assicurativa del motore utilizzato a bordo dell’unità e pertanto, sequestrando di circa 400 metri di reti da posta, del motore fuoribordo e di 65 chilogrammi di prodotto ittico di varie specie. Il pescatore abusivo è stato sanzionato per aver effettuato attività di pesca sportiva con attrezzi non consentiti e per aver navigato in assenza di copertura assicurativa, per un importo complessivo pari a 2165 Euro.    

Il pescato, frutto dell’attività illecita, dopo esser stato dichiarato idoneo al consumo umano dall’Autorità sanitaria, è stato donato in beneficenza all’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona n° 2 di Teramo.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ridotta in appello la condanna all’ex assessore regionale De Fanis

La Corte d’Appello a L’Aquila ha ridotto la pena a 4 anni 3 mesi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *