Imposta immobiliare sulle piattaforme marine per 7 Comuni abruzzesi

Sono 7 i comuni abruzzesi cui spetta l’imposta immobiliare sulle piattaforme marine (Impi) istituita dal decreto fiscale 157 del 2019. Lo ha annunciato il senatore Gianluca Castaldi sottolineando che avranno diritto a riscuoterla “In provincia di Chieti, i comuni costieri di Casalbordino, Torino di Sangro e Vasto. Sulla costa teramana le località balneari di Giulianova, Pineto, Roseto degli Abruzzi e Silvi. In Molise il comune di Petacciato – ha aggiunto il senatore – È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 10 maggio il decreto con cui il ministero dell’economia e delle finanze individua i Comuni a cui spetta l’imposta immobiliare sulle piattaforme marine – ha spiegato il parlamentare abruzzese – È quella che ritengo una vittoria anche personale avendo, con una interrogazione nel 2015 insieme ai colleghi Girotto e Petrocelli, posto il problema della imponibilità dell’Ici e Imu sulle opere costruite in mare, stante all’epoca la alta conflittualità creatasi tra Comuni e società petrolifere sull’accatastamento delle piattaforme in mare”. Ai comuni elencati sono inclusi quelli in cui si trovano ‘terminali di rigassificazione di gas naturale’ spetterà il gettito che, a decorrere dal 2022, avverrà direttamente allo Stato e agli enti locali, ha concluso Castaldi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Avezzano, condannato palpeggiatore seriale 

Avrebbe palpeggiato le donne passando in bicicletta in centro ad Avezzano. L’uomo è stato oggetto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.