In Abruzzo i ricoveri salgono al 30%, terapie intensive al 19%

Alla luce dell’aggiornamento odierno, in Abruzzo il tasso di occupazione dei posti letto scende al 19% (-2%) per le terapie intensive e raggiunge il 30% (+1%) per l’area non critica, a fronte di soglie da zona arancione rispettivamente del 20 e del 30%. Sul fronte contagi, invece, la curva sembra mostrare i primi segnali di miglioramento: l’incidenza settimanale per centomila abitanti scende a 1.958 (soglia limite 150). Al momento e’ al di sotto delle soglie da zona arancione solo il parametro delle terapie intensive, che per diversi giorni e fino a ieri era comunque oltre il limite. A conferma della frenata della corsa del virus c’e’ anche la variazione settimanale dei nuovi casi: negli ultimi sette giorni sono stati 25.083, pari al -14,11% rispetto alla settimana precedente. A livello territoriale, i numeri piu’ alti sono ancora quelli del Teramano, unico territorio che presenta ancora un’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti superiore a duemila: il parametro e’ a 2.049. Seguono il Chietino, con 1.926, e il Pescarese, con 1.891. Chiude la provincia dell’Aquila con un’incidenza pari a 1.532.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Blitz dei carabinieri del Nas nei ristoranti asiatici in Abruzzo, riscontrate gravi carenze

I Carabinieri del Nas di Pescara hanno effettuato controlli in due ristoranti asiatici. Il bilancio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.