Incendiata l’auto del sindaco di Vasto, indagini in corso

Propendono per la pista dolosa gli investigatori del Commissariato di Vasto, diretto da Fabio Cataldo, in merito all’incendio che ieri sera ha gravemente danneggiato la Fiat 500 L del sindaco di Vasto, nonché presidente della Provincia di Chieti, Francesco Menna. In attesa del rapporto dei Vigili del Fuoco, la Polizia ha provveduto ad acquisire le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona, in pieno centro. La velocità di propagazione delle fiamme e la loro capacità di distruzione fanno propendere per l’ipotesi dolosa, ma non ci si sbilancia oltre. Menna, che non ha ricevuto minacce dirette, ha presentato denuncia contro ignoti. Nelle scorse settimane due pneumatici erano stati sgonfiati, ma al momento non sembra esserci un collegamento. Sull’auto, che non è stata sequestrata, sono stati eseguiti rilievi, mentre sono stati sequestrati alcuni reperti che verranno inviati ai laboratori della Scientifica di Ancona e Roma. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Vincenzo Chirico.

 

Messaggi di solidarietà al sindaco Menna

Messaggi di solidarietà sono giunti da molti esponenti politici a tutti i livelli. “Esprimo la mia personale solidarietà e quella della Giunta regionale al sindaco di Vasto e presidente della Provincia di Chieti, Francesco Menna, a cui è stata incendiata l’autovettura. Mi auguro che le forze dell’ordine attraverso le indagini che stanno svolgendo accertino le dinamiche dell’incendio e individuino gli eventuali responsabili. Ogni forma di attacco alle persone è vile e deprecabile e quindi non si può tollerare”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

“La notizia dell’ incendio della macchina del sindaco di Vasto Francesco Menna è un episodio intimidatorio nei confronti di un amministratore impegnato sui temi della sicurezza e legalità del suo territorio”. Lo afferma il sindaco di Teramo e presidente dell’Anci Abruzzo, Gianguido D’Alberto. “Nei giorni scorsi Menna aveva segnalato la necessità di fronteggiare le infiltrazioni della delinquenza organizzata pugliese che nel basso chietino sta da tempo cercando di radicarsi – dice D’Alberto -. I sindaci hanno dimostrato di essere un baluardo contro queste attività, vanno rafforzate le sinergie fra le istituzioni preposte, prefetture, forze dell’ordine, procure per fronteggiare questo fenomeno. Esprimo al sindaco Francesco Menna la mia solidarietà personale e di tutta la comunità degli amministratori di Anci Abruzzo”

“In attesa che si faccia chiarezza attraverso le indagini sull’attentato che lo ha colpito, il Partito Democratico abruzzese esprime sostegno e solidarietà a Francesco Menna, sindaco di Vasto e presidente della Provincia di Chieti. Francesco Menna è un sindaco che non si tira indietro dal compito di decidere, senza tentennamenti e temporeggiamenti. Non ha mai avuto paura di smontare interessi consolidati nell’interesse delle cittadine e dei cittadini della sua città. Per questo ha raggiunto un consenso larghissimo nelle elezioni che lo hanno riconfermato qualche mese fa. Auspichiamo che sia fatta piena luce sull’aggressione che ha subito”. Lo dichiara Michele Fina, segretario del Partito Democratico abruzzese. Solidarietà anche dalla maggioranza e dalla minoranza consiliari che stigmatizzano l’accaduto.

“Solidarieta’ a Francesco Menna, sindaco di Vasto e presidente della provincia di Chieti, fatto oggetto di un vile attentato. Nell’attesa che gli inquirenti facciano piena luce sui responsabili, non lasciamo passare sotto silenzio un atto vergognoso”. Lo scrive su Twitter Enrico Borghi, responsabile Sicurezza della segreteria Pd.

“Esprimo la mia personale solidarieta’ al sindaco di Vasto e presidente della Provincia di Chieti, Francesco Menna, per l’incendio avvenuto ai danni della sua autovettura. Se l’evento dovesse rivelarsi di origine dolosa, e’ chiaro che ci troveremmo di fronte ad un gesto vile, criminoso e inaccettabile, l’ennesimo per Vasto. Il nostro territorio impone la massima attenzione sul tema della sicurezza e sull’importanza di mantenere, a Vasto, un presidio fondamentale come la Procura”. A dirlo e’ il senatore abruzzese di Fratelli d’Italia Etelwardo Sigismondi. “Ribadisco, in tal senso, il mio totale impegno in qualita’ di parlamentare anche sul fronte del potenziamento del personale delle forze dell’ordine affinche’ siano messe nelle migliori condizioni di svolgere al meglio il loro prezioso lavoro di difesa dei cittadini. Nei prossimi giorni – conclude – incontrero’ il sottosegretario al ministero dell’Interno, Emanuele Prisco, per affrontare il tema della sicurezza in Abruzzo con particolare riguardo ai territori di frontiera, come Vasto”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Punto Digitale Facile, altre 13 sedi per l’assistenza ai cittadini nei servizi sul web

Saranno attivati entro il mese di luglio ulteriori 13 sedi di “Punto Digitale Facile” che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *