Inchiesta Asl di Pescara, indagato il direttore generale

La Procura di Pescara ha iscritto nel registro degli indagati il direttore generale della Asl di Pescara a seguito delle indagini sull’appalto milionario sulla sanita’ che hanno visto il suicidio in carcere a Vasto di Sabatino Trotta, che era il principale imputato. La notizia e’ stata confermata dallo stesso DG che non ha voluto rilasciare commenti. Trotta era il primario del Dipartimento di malattie mentali ed era stato arrestato nei giorni scorsi assieme a due dirigenti di cooperative per aver turbato un appalto da 11 milioni in cambio di denaro e regali. Lo psichiatra si era suicidato la notte stessa dell’arresto. Ieri il DG in una nota aveva di fatto gia’ ammesso di essere indagato e spiegava di aver firmato il contratto incriminato solo al termine dell’istruttoria fatta da tutti gli uffici della Asl. L’iscrizione e’ pero’ anche un atto quasi dovuto per permettere agli inquirenti di esaminare il materiale acquisito dalla Procura che lo riguarda direttamente.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Vaccino, studio italiano conferma l’efficacia

Il “primo studio” organizzato in Italia sull’efficacia dei vaccini conferma che “tutti e tre i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *