Indice criminalità in Italia 2021, la classifica del Sole 24 Ore per le città d’Abruzzo

Teramo al 29/mo posto, Pescara al 33/mo, Chieti all’84/mo e L’Aquila al centesimo. Sono queste le posizioni delle quattro province abruzzesi nella classifica sull’indice di criminalita’ pubblicata dal Sole 24 Ore. che e’ relativa al 2020 e si basa sul numero di delitti commessi e denunciati in rapporto alla popolazione. Entrando nel dettaglioTeramo passa dalla 45/ma posizione della scorsa edizione alla 29/ma attuale: le denunce, nel 2020, sono state complessivamente 9.487. Segue Pescara, che migliora e passa dal 29/mo al 33/mo posto con 9.678 denunce. Poi ci sono Chieti (da 86/mo a 84/mo posto; 9.005 denunce) e L’Aquila (da 105/mo a 100/mo posto; 6.052 denunce). Analizzando i dati, spicca quello sugli omicidi colposi: Chieti e’ al primo posto in Italia e Pescara al quinto. Il capoluogo adriatico, inoltre, e’ al terzo posto per rapine in uffici postali, al sesto per rapine in banca e al nono per quelle in esercizi commerciali. Tre province abruzzesi, inoltre, sono nella top ten per quanto riguarda l’usura: L’Aquila e’ al terzo posto, Teramo al sesto e Pescara al settimo. Il Teramano, infine, e’ in ottava posizione per contraffazione di marchi e prodotti industriali. Tante, come nel resto d’Italia, le truffe e le frodi informatiche: 1.560 le denunce nel Chietino, 1.307 nel Pescarese, 1.229 nel Teramano e 1.002 nell’Aquilano. A livello nazionale, Milano ancora prima per denunce in rapporto alla popolazione residente, seguita da Bologna e Rimini. Ultima, invece, Oristano, considerata la piu’ sicura.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Bimba di 13 mesi di Pianella cade dalle braccia del padre e muore durante una vacanza in Egitto

Tragica morte di una bimba di 13 mesi, deceduta dopo un tragico volo dal balcone …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.