Interrotte le ricerche dei quattro dispersi sul Velino per le condizioni meteo

“L’ipotesi, e purtroppo drammatica, e’ quella che la valanga posso averli travolti. Noi pero’ stiamo lavorando per trovare quattro persone vive, che al momento sono disperse”. Cosi’ Fabio Manzocchi, il Capo stazione del Cnsas di Avezzano, intervistato poco fa da Il Messaggero nelle pagine social dell’edizione abruzzese, riferendosi ai 4 avezzanesi dispersi da ieri all’interno del Monte Velino in Val Majellana.

**************

Interrotte al momento le ricerche dei quattro dispersi sul Velino, a Valle Majelama, a causa delle condizioni meteo che rendono impossibili ed estremamente pericolosi i soccorsi. Sono gli stessi soccorritori a darne notizia: “A causa della neve, della nebbia e del forte vento, che soffia da nord ovest e sta causando accumuli di neve e numerosi e continui smottamenti, le squadre di terra del Soccorso Alpino e Speleologico e quelle della Guardia di Finanza hanno dovuto al momento sospendere le ricerche dei dispersi, che ieri mattina erano partiti a piedi dal rifugio Casale da Monte per una passeggiata a Valle Majelama, non si sa ancora se diretti verso punta Trento o punta Trieste, le due cime del massiccio del Velino – si legge nella nota diffusa -. Un ulteriore possibile indizio e’ il segnale di uno dei telefoni cellulari dei quattro, localizzato dalla Guardia di Finanza a quota 1.800 metri, in prossimita’ del luogo dove stanotte le squadre di soccorso hanno identificato una valanga, all’incrocio tra la Valle Majelama e quella del Bicchero. Valanga che potrebbe essere anche dei giorni scorsi e segnale che non dimostra comunque che i quattro fossero esattamente li’ in quel momento”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, agente di polizia penitenziaria aggredito in carcere

Una nuova aggressione da parte di un detenuto ai danni di un agente di polizia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *