Ladro minaccia i carabinieri con un machete dopo la rapina in un supermercato nel Pescarese

Un 35enne, originario della Costa d’Avorio, e’ entrato in un supermercato di Pianella e, dopo prelevato alcuni generi alimentari dagli scaffali, ha tentato di andare via senza pagare la merce. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, allertati dai dipendenti del supermercato. Alla vista dei militari, l’uomo ha tirato fuori un machete, brandendolo contro chiunque tentava di avvicinarsi. Una volta fuori, ha danneggiato un’auto in sosta con l’arma e ha minacciato i carabinieri, tanto che uno di loro, per farlo desistere, ha sparato un colpo di pistola in aria. Infine, i carabinieri, non senza difficolta’, sono riusciti a disarmarlo e ad arrestarlo. Il 35enne e’ finito in carcere per rapina impropria, danneggiamento aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e porto di armi atte ad offendere. L’uomo, gia’ lo scorso 15 dicembre era stato arrestato sempre dai carabinieri di Pianella per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Dopo il rito direttissimo era stato condannato a cinque mesi e 15 giorni di reclusione con pena sospesa e immediatamente rimesso in liberta’.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Droga negli slip, arrestato al casello dell’autostrada A25

I carabinieri hanno arrestato nei pressi dello svincolo autostradale della A/25 un 30enne avezzanese trovato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *