Lavoro nero, sanzionato un imprenditore del Fucino

Sanzione di 7 mila euro al titolare di un’impresa agricola per aver impiegato, in nero, un bracciante privo del permesso di soggiorno. Il controllo rientra nell’attività di monitoraggio svolta questa mattina dai carabinieri della provincia dell’Aquila impegnati, sulla Piana del Fucino, contro il fenomeno del caporalato. I militari dell’Arma hanno ispezionato diverse aziende agricole, sottoponendo a verifica oltre 50 braccianti appena giunti nei campi di coltivazione. Nello specifico, un operaio extracomunitario, privo di contratto di lavoro e del permesso di soggiorno, è stato sorpreso durante lo svolgimento dell’attività lavorativa. Nei confronti del titolare dell’impresa agricola è stato fatto ricorso anche alla sanzione accessoria della sospensione dell’attività imprenditoriale, fino al ripristino delle condizioni previste dalle norme violate.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Autodemolitore abusivo scoperto dalla Polizia stradale di Pescara

La Polizia stradale di Pescara ha sequestrato una vasta area destinata alle operazioni di raccolta, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *