Lite in spiaggia a Pescara, Daspo Willy per due giovani

Disposta dal Questore di Pescara la misura di prevenzione del divieto di accesso a locali pubblici e pubblici esercizi conosciuto come Daspo “Willy” a carico di due fratelli, responsabili di lesioni dolose ai danni di un giovane. Il provvedimento si riferisce a quanto accaduto lo scorso 12 giugno quando tre ragazzi che stavano giocando a calcio nel campetto di uno stabilimento balneare vengono avvicinati da un gruppo di coetanei che reclamano l’area di gioco. Alla risposta dei tre di attendere un po’ due ragazzi del gruppo sopraggiunto successivamente passano alle vie di fatto, schiaffeggiando un giovane e causando lesioni ad un altro. I responsabili dell’aggressione vengono successivamente identificati e denunciati all’autorita’ giudiziaria per il reato di lesioni dolose. Uno dei due e’ minorenne. Il questore Luigi Liguori con il Daspo “Willy” ha disposto che dalle 16 alle 4 di ogni venerdi’, sabato e domenica, per 12 mesi, i due destinatari del Daspo non potranno accedere allo stabilimento balneare dove sono avvenuti i fatti, e in tutti gli stabilimenti balneari e locali pubblici sul Lungomare Matteotti, Lungomare Colombo e Lungomare Papa Giovanni XXIII e nel tratto di Riviera Sud compreso tra Piazza Primo Maggio e Piazza Le Laudi, ne’ stazionare nelle loro immediate vicinanze. La violazione dei divieti e delle prescrizioni stabilite con il provvedimento del Questore e’ punita con la reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 8mila a 20mila euro.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Incidente sul lavoro alla Baomarc

Incidente sul lavoro la scorsa notte alla Baomarc di Lanciano, in contrada Cerratina, dove un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *