Minacciava i ristoratori pretendendo di mangiare e bere, arrestato a Penne

Con l’accusa di estorsione e atti persecutori, un 40enne di Penne è finito ai domiciliari. Minacciando quotidianamente 2 titolari di attività di ristorazione, l’uomo pretendeva, con violenza, di mangiare e bere, anche alcolici, oltre a decidere quanto e se pagare. Il 40enne per intimidire portava spesso con sé, al guinzaglio, un cane di grossa taglia minacciando chiunque lo ostacolasse. I Carabinieri di Penne sono intervenuti più volte denunciandolo per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Guardia Costiera di Giulianova, pescatore abusivo scoperto con reti da posta

Usava una piccola barca come vera e propria unità da pesca con tanto di reti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *