Parco del Gran Sasso Monti della Laga, approvato il piano per le ippovie

Approvato il Piano Master di Progetto Nexum Equum Ippovia, da parte del Consiglio direttivo del Parco del Gran Sasso Monti della Laga, presentato da Demiogene SIAS (start up innovativa a vocazione sociale ) che consente la presentazione della bozza del Contratto di sviluppo ad Invitalia per 21 milioni di euro di investimento. Il progetto sfrutta l’infrastruttura realizzata dal Parco venti anni, attraverso un accordo di programma di sviluppo con l’Ente Parco del Gran Sasso e Monti della Laga, FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) e Fite Trec Ante (Federazione Italiana per il Turismo Equestre).

Per gestire il budget del Contratto di sviluppo il progetto si sta muovendo nei vari diversi ambiti che lo compongono: e’ in corso la manifestazione di interesse per la costituzione dell’associazione intercomunale (36 Comuni coinvolti) per la gestione, come stazione appaltante unica, degli investimenti e manutenzione dei percorsi, per circa 3 milioni di euro di spesa per la sentierista. Sta prendendo vita la costituzione del Pmc Operatori di turismo equestre Ippovia Gran Sasso che dovra’ occuparsi dei maneggi con 3 milioni di euro da impiegare. E’, infine, in via di costituzione l’associazione che raggruppa gli operatori per la gestione dei punti di sosta (in tutto 62) che dovranno essere realizzate con recupero di ruderi lungo i tracciati, per un budget complessivo di 16 milioni di euro. Il progetto conta 520 km e si prevedono ulteriori estensioni fino a 560 Km, attraverso tre province abruzzesi L’Aquila, Teramo e Pescara, 65 localita’ coinvolte, che lo rende il tracciato di equiturismo piu’ lungo d’Europa.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Svaligiato un bancomat nel Pescarese con la tecnica della “marmotta”

Hanno fatto saltare in aria il bancomat della filiale di Castiglione a Casauria della Bcc. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *