Pescara, scoperto un medico che evadeva il fisco sulle visite online

Scoperto a Pescara un medico di base che avrebbe evaso il fisco omettendo ricavi per 80mila euro: tramite la vendita di prestazioni sanitarie scontate su una nota piattaforma di social shopping, incassava i buoni acquistati dai pazienti senza rilasciare fattura e registrare i compensi. Visite che sono state eseguite nel corso degli anni, senza mai dichiarare quanto percepito per le prestazioni vendute in rete. A ricostruire gli illeciti e’ stata la Guardia di Finanza di Pescara, a seguito di una approfondita attività’ di analisi condotta nell’ambito dell’operazione denominata “Coupon”. Le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria hanno accertato che il professionista, non pagando le tasse dovute, ha sottratto all’Erario ricavi per piu’ di 80 mila euro, oltre ad aver impiegato, tra l’altro, un dipendente in nero, come rivelato dagli accertamenti riguardanti la sua posizione fiscale. I militari sono riusciti a calcolare l’ammontare del reale fatturato del medico ricostruendo il volume d’affari tramite la documentazione acquisita presso lo studio. Registri Iva, fatture, nonché’ i dati estratti dal rapporto di partenariato con il portale di sponsorizzazione, piattaforma web di social shopping che permette, attraverso un canale e-commerce, la vendita di coupon che danno diritto a offerte scontate per prodotti e servizi di vario genere, tra cui visite mediche ed esami clinici.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Vendeva cocaina nel suo bar, arrestato il titolare del locale a Teramo

I carabinieri di Teramo hanno arrestato il titolare di un bar che nel suo locale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *