Pescara, tenta di rubare un cellulare e viene bloccato dopo sei minuti

Gli agenti delle Volanti della Questura di Pescara sono intervenuti nei pressi della stazione centrale, per la segnalazione di un uomo che avrebbe tentato di sottrarre, con violenza, un telefono ad un ragazzo che in compagnia di alcuni amici, parlava al cellulare, è stato  avvicinato da un uomo che, con una mossa fulminea, avrebbe tentato di sfilargli l’apparecchio.

Il 19enne, che avrebbe subito il tentativo di furto, sarebbe riuscito ad impedire che il telefono gli venisse sottratto, stringendolo a sé con entrambe le mani. L’aggressore, intenzionato a raggiungere il suo obiettivo, avrebbe tentato nuovamente di afferrare il costoso telefono, colpendo contestualmente il giovane proprietario con un violento pugno al volto. 

L’uomo si è dato alla fuga, venendo però seguito a distanza da un amico dell’aggredito, che ha chiamato il 113 descrivendo il 26enne raggiunto e bloccato a meno di 600 metri dal luogo del fatto. A meno di sei minuti dall’aggressione, l’uomo è stato condotto in Questura dagli agenti. Dopo le formalità di rito, il 26enne è stato tratto in arresto per tentata rapina.   

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rissa al centro di accoglienza di Canistro, 3 arresti

Una rissa è scoppiata nel centro di accoglienza di Canistro tra richiedenti asilo ospiti di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *