Protezione civile, Pescara, Montesilvano e Spoltore uniscono i servizi

Entro il prossimo 30 settembre i Comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore dovranno approvare in Consiglio comunale la delibera di Convenzione per la fusione o accorpamento dei servizi di Protezione civile delle tre municipalità, in vista della nascita della nuova città di Pescara. Approvato il documento, partiranno le operazioni per l’attuazione dell’unione dei servizi che diventeranno pienamente operativi a partire dal primo gennaio 2024. Lo fa sapere il presidente della commissione Statuto, Claudio Croce, al termine della seduta odierna. La riunione si è svolta congiuntamente con la commissione Protezione civile presieduta da Maria Luigia Montopolino, che ha visto oggi la presenza del dirigente del settore Marco Molisani, del comandante della Polizia locale di Pescara, Danilo Palestini, e del responsabile della Protezione civile nella Polizia locale, Giovanni D’Alessandro. La Convenzione che andrà in Consiglio entro il prossimo 30 settembre dovrà poi essere sottoscritta dai tre sindaci con l’istituzione di un nuovo Organo che si occuperà anche di effettuare il monitoraggio degli obiettivi posti ogni anno. La durata della Convenzione avrà efficacia a partire dalla sua sottoscrizione, fissata intorno al 20-24 settembre. Il ruolo di capofila dovrebbe andare al Comune di Pescara.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Paziente morta per un’infezione, la Asl Pescara risarcisce i familiari con 900mila euro

La Asl di Pescara è stata condannata a risarcire oltre 900mila euro ai familiari di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *