Rincari A24-A25, protesta dei sindaci ai caselli dell’autostrada

Sindaci e amministratori abruzzesi e laziali tornano a protestare fuori dai caselli autostradali contro il caro pedaggi sulle A24 e A25: i rappresentanti del comitato che da quattro anni si oppone agli aumenti hanno organizzato dei presidi presso gli svincoli per sensibilizzare gli automobilisti contro l’aumento del 34,75% che potrebbe scattare dal primo luglio. Sul posto anche alcuni parlamentari. I presidi di due ore, dalle 10 alle 12, sono stati ai caselli di Castel Madama, Vicovaro-Mandela, Carsoli, Magliano dei Marsi, Celano-Aielli, Pescina, Cocullo, Sulmona-Pratola Peligna, Colledara-San Gabriele, Tornimparte e Valle del Salto.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Tragedia in montagna, due alpinisti morti sul Gran Sasso

E’ di due deceduti il tragico bilancio di un incidente sul Gran Sasso. I due …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.