Sanità, tecnica innovativa per la ricostruzione cranio-facciale all’ospedale di Pescara

Una innovativa tecnica di ricostruzione cranio-facciale su un giovanissimo calciatore è stata utilizzata per rimediare alle gravi conseguenze di uno scontro di gioco durante una partita di calcio. L’intervento è stato eseguito nel Centro di eccellenza interregionale di chirurgia maxillo-facciale dell’ospedale ‘Santo Spirito’ di Pescara dal primario, il dottore Giuliano Ascani, e dalla sua equipe. Le ossa cranio-facciali sono state ricostruite garantendo anche l’aspetto estetico in modo tale da evitare gli esiti cicatriziali.

La tecnica utilizzata, in considerazione della giovane del paziente – 15 anni -ha previsto l’inserimento, nel corso di un intervento in sala operatoria durato 4 ore, di mezzi di sintesi riassorbibili che, ha spiegato il primario, “accompagneranno la crescita ossea senza interferire con la stessa e dunque senza la necessità di dover intervenire successivamente per la loro rimozione, step che sarebbe stato necessario se fossero stati utilizzati mezzi di sintesi in titanio”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Lancia in aria il cane del titolare di b&b, denunciato

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Giulianova sono intervenuti in un b&b dove …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *