Sequestrati oltre 112mila giocattoli pericolosi nel Teramano

La Guardia di Finanza di Teramo ha individuato un commerciante all’ingrosso di Mosciano Sant’Angelo che riforniva diverse catene commerciali di giocattoli privi delle avvertenze in lingua italiana a tutela della salute dell’utilizzatore. Sequestrati oltre 112mila prodotti di vario genere, in particolare giocattoli che non riportavano la marcatura ‘CE’ che, in attuazione della Direttiva europea sulla sicurezza dei giocattoli, viene apposta a seguito di specifici controlli di qualità sui prodotti. Le fiamme gialle avrebbero poi ricostruito la filiera per individuare il fabbricante dei giocattoli, nella cui sede, sita in provincia di Napoli, sono stati sequestrati altri articoli della stessa specie.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Esami di maturità, 10.652 candidati in Abruzzo

Mercoledì 19 inizieranno alle 8.30 per 10.652 candidati gli esami di maturità in Abruzzo. Presidenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *