Sono 6,5 milioni i lavoratori ad alto rischio contagio da Covid-19

Sono 6,5 milioni i lavoratori italiani che presentano un elevato rischio di contagio da malattie infettive respiratorie come il coronavirus, il 28,3% dell’intera popolazione occupata. Di questi, 2,8 milioni (12,2%) presentano un rischio estremamente elevato, mentre 3,7 milioni (16,1%), un rischio alto, ma non elevatissimo. E’ quanto emerge da un report della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, elaborato sulla base di 5 fattori di rischio a cui sono esposti i lavoratori (frequenza dei contatti con altre persone; interazione con pubblico; lavoro al chiuso; vicinanza fisica ad altre persone; frequenza esposizione a malattie e infezioni), secondo cui a essere maggiormente esposti all’epidemia sono soprattutto donne, professionisti a elevata istruzione e giovani. Tra le attivita’ piu’ ‘pericolose’, in testa alla graduatoria ci sono quelle legate alla salute, con un indice di rischio compreso tra 86 e 90. A seguire, ma con un livello di rischio piu’ basso, ci sono gli specialisti delle scienze della vita, come farmacisti, biologi, ma anche veterinari e i professori della scuola primaria, il cui rischio contagio oscilla in un range tra 73 e 76.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

In Abruzzo nessun caso della variante brasiliana-sudafricana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *