Superbonus, controlli della Guardia di Finanza di Chieti in 400 cantieri

La Guardia di Finanza di Chieti ha controllato oltre 400 cantieri che usufruiscono del superbonus e per i quali sono stati richiesti crediti d’imposta per oltre 30 milioni di euro. Dai controlli sono emerse anomalie che pur non avendo evidenziato fenomeni fraudolenti, vagliate con specifici approfondimenti. Un general contractor campano è stato denunciato: utilizzando i dati fiscali di un ignaro contribuente e con pretestuosi preventivi e studi di fattibilità, era riuscito ad accedere al cassetto fiscale del potenziale beneficiario al fine di certificare crediti inesistenti. Il contratto non è mai stato perfezionato e il cantiere non è stato avviato. Le Fiamme Gialle di Chieti hanno avviato un percorso di collaborazione con la Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate, con l’obiettivo di intercettare, ab origine, e bloccare, di conseguenza, i crediti inesistenti attraverso sopralluoghi sui cantieri finalizzati a riscontrare l’effettiva esecutività dei lavori.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sanità, gli operatori del 118 all’aeroporto di Pescara

Gli operatori del 118 di Chieti dal 1° febbraio gestiscono il Primo Soccorso Aeroportuale all’Aeroporto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *