Tollo: passeggiata alla scoperta della Pergola abruzzese con le le Giornate FAI di Primavera

“Siamo molto onorati di ospitare le Giornate FAI di Primavera sulla nostra unica e innovativa pista ciclabile Via dei Mulini che attraversa i caratteristici vigneti “a Pergola Abruzzese” che stiamo candidando a Patrimonio dell’Umanità -UNESCO”, afferma il sindaco di Tollo Angelo Radica.
“Grazie infinite per l’attenzione riservata al nostro bellissimo paesaggio che da poco ha ricevuto una menzione al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa e Premio Nazionale Paesaggio alla Delegazione FAI – Chieti alla Professoressa Diana Gallucci del Gruppo FAI – Ortona
e a tutti i volontari. La manifestazione sarà curata dai volontari del Fai con il supporto di quattro accompagnatori d’eccezione quali Amalia D’Incecco e Martina Pagnanelli (storia, archeologia e tradizioni), Fernando Tammaro e Matteo Colarossi (botanica, forestazione, biodiversità), Gabriele Di Clerico e Antonio Petrongolo (agronomia, viticoltura) e Daniele Ferrante e Antonio De Bosis (enologia, viticoltura)”.

Tollo 15 2 16 maggio 2021.
Il percorso inizierà nei pressi dell’incrocio su via ti Arielli, a 300 m ca dal vivaio Toll Flor, in prossimità de “Le Matite di Pupi” e proseguirà lungo la Via dei Mulini. La visita rappresenterà l’occasione per approfondire la storia e la cultura della coltivazione della vite con il sistema della “pergola” con uno sguardo alla flora spontanea ai margini delle coltivazioni e alla fauna selvatica che abita le nostre campagne.
Visite: mattina, alle ore 9:30 e alle ore 11:00 pomeriggio, alle ore 15:30 e alle ore 17:0 si consiglia un abbigliamento comodo e scarpe adatte, il percorso e di circa 4 km.

 

Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti:
www.giornatefai.it • e-mail: ortona@gruppofai.fondoambiente.it

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Soldi per cure a domicilio, convalidato l’arresto per il medico del 118

E’ stato convalidato l’arresto del medico in servizio al 118 della Asl Avezzano Sulmona L’Aquila …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *