Tribunale di Chieti riconosce malattia cronica in servizio per vigile

La Sezione Lavoro del Tribunale di Chieti ha riconosciuto la patologia respiratoria cronica contratta da una vigilessa del Comune di Chieti durante il servizio: la malattia, infatti, e’ stata causata dal fatto che la vigilessa, nel corso degli anni, ha prestato servizio all’esterno e dunque esposta alle intemperie e all’inalazione delle polveri sottili. L’agente, assistita dal sindacato Uil Fpl Chieti , con l’ausilio dei suoi legali, gli avvocati Tommaso Cieri e Leonardo Cieri, si e’ rivolta al giudice del lavoro proprio per vedersi riconosciuta la malattia e dove il Comune di Chieti ha sostenuto, invece, che non vi fosse un nesso di causalita’ tra il servizio espletato e la malattia contratta.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Abruzzo capitale del cicloturismo italiano per due giorni

Il mondo del cicloturismo italiano si ritrova in Abruzzo per una due giorni che di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *