Vasto, presentati gli interventi per il reparto di ginecologia

L’assessore alla Salute della Regione Abruzzo Nicoletta Veri’ ha visitato il reparto di Ginecologia dell’ospedale di Vasto. Il reparto e’ stato oggetto di una riqualificazione strutturale e dotato di nuovi ponti testaletto e di un moderno ecografo per la diagnostica avanzata.

Sul tema degli investimenti effettuati e in corso e’ stato puntuale il resoconto del direttore generale, il quale ha sottolineato la necessita’ di rinnovare le attrezzature, in particolare le grandi macchine, datate e caratterizzate da un elevato grado di obsolescenza: “Abbiamo destinato al ‘San Pio’ 1,4 milioni di euro da fondi di bilancio per l’innovazione tecnologica – ha specificato Schael – a cui si aggiungono quelli del Pnrr per 1,5 milioni di euro, equamente distribuiti tra le unita’ operative che avevano maggiore necessita’. In questo ospedale non si vedevano da anni investimenti di questa portata, a cui si aggiungono 650 mila euro tratti dal bilancio 2020-2021 per Radiologia e Cardiologia e 430 mila euro nell’ambito dell’emergenza Covid. E’ stata inoltre gia’ ordinata la nuova risonanza magnetica, la cui installazione richiede lavori di adeguamento di alcuni mesi. Sono tutti fatti concreti che, mi auguro, possano essere percepiti dalla comunita’ locale che invito a rivolgersi con sempre maggiore fiducia all’ospedale di Vasto”. Quanto al personale, sono stati appena assunti due medici per la Ginecologia, mentre per gli anestesisti resta la sinergia con la Scuola di specializzazione dell’Universita’ “d’Annunzio” di Chieti-Pescara che supporta l’attivita’ dell’unita’ operativa. Infine un riferimento ai lavori: tra quelli completati e altri in corso sono stati spesi 1,5 milioni di euro, mentre si dovranno reperire altri fondi per la ristrutturazione e ampliamento della Dialisi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ex patron del Gruppo Metec assolto dalle accuse di frode fiscale

Si è concluso con un’assoluzione il processo davanti al Tribunale di Pescara per frode fiscale a carico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *