Volto Santo di Manoppello, consegnati i lavori per il recupero della facciata e del campanile

Un intervento di restauro conservativo atteso dal 2016, che permetterà di consolidare e riqualificare il campanile e la facciata della chiesa della Basilica del Volto Santo intitolata a San Michele Arcangelo.

È stato siglato a Manoppello il verbale di consegna lavori, appaltati dal Provveditorato interregionale per le opere pubbliche per il Lazio, Abruzzo e Molise ed aggiudicati all’impresa Samoa Restauri di Pontecagnano Faino, per un investimento complessivo di 360 mila euro di risorse dell’amministrazione del Fondo Edifici di Culto – Pnrr. L’intervento permetterà di sistemare e sostituire, laddove necessario, le lastre del rivestimento bicolore della facciata, di impermeabilizzare il terrazzo di copertura e riparare il degrado degli intonaci interni e anche di mettere in sicurezza il campanile a guglia alto circa 27 metri.

Il complesso religioso risale al 1616. L’ultimo intervento sulla facciata è del 1965 quando la stessa fu decorata su emulazione della Basilica di Collemaggio de L’Aquila, con un importante rivestimento a due elementi lapidei in pietra calcarea bianca e rossa.

L’intervento su facciata e campanile, atteso da sette anni, quando si verificarono i primi cedimenti strutturali, si innesta su un altro cantiere per il quale i lavori sono in corso che vedrà il recupero funzionale del sagrato e delle aree esterne alla basilica. All’intervento di riqualificazione realizzato dalla Provincia di Pescara grazie a due milioni di euro di fondi Masterplan, si aggiungerà anche un finanziamento del Comune di Manoppello di 500 mila euro.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rissa al centro di accoglienza di Canistro, 3 arresti

Una rissa è scoppiata nel centro di accoglienza di Canistro tra richiedenti asilo ospiti di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *