il cane che aiuta i bambini a leggere

I giovani studenti delle scuole del Minnesota, Stati Uniti, che hanno problemi nella lettura hanno un valido alleato: il cane Tori che li ascolta pazienti. Lui è un Golden Retriever di 10 anni addestrato al suo ruolo. Insieme alla sua proprietaria, Jane Ward, hanno incontrato molti studenti che grazie a loro sono riusciti a superare i problemi nella lettura.  Ward ha ricevuto un premio nazionale di alfabetizzazione dalle Daughters of the American Revolution (Figlie della rivoluzione americana) per il servizio che lei e Tori hanno fornito nel corso degli anni. Ma la celebrazione è stata dal sapore amaro perché i veterinari hanno riscontrato un tumore alla lingua al cane. Una brutta notizia per chi, come la Ward, lo ha adottato quando aveva solo otto settimane di vita. Lei comunque non si è arresa e ha già iniziato la chemioterapia per cercare di salvarlo.  Ward doveva essere un cane di supporto, ma aveva un’allergia.

Così ha dovuto lasciare i corsi di formazione per gli anziani, ma è riuscito a entrare a far parte del Minnesota READ, o Reading Education Assistance Dogs, per aiutare i bambini.  Durante ogni visita scolastica, Ward posa una trapunta su cui si coricano Tori e lo studente. Quindi inizia il lavoro. Con il cane come pubblico e Ward in ascolto, gli studenti iniziano a leggere. A volte, ci vuole un anno intero perché gli studenti si aprano, ma Tori riesce a trasmettere loro la calma ogni ansia.  Nel corso degli anni, Ward ha sollecitato donazioni dalla sua chiesa, dai club del Kiwanis e da altre organizzazioni per premiare gli studenti per i loro progressi, mandandoli a casa con libri gratuiti – ciascuno “firmato” da Tori con un timbro della sua impronta. 

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Solo il 6% dei Comuni facilita le adozioni dai canili

da https://www.lanuovaecologia.it/animali-in-citta-ancora-divari-tra-aree-geografiche-nella-cura-e-nei-servizi/ Sembra la giusta rappresentazione del caos amministrativo del Paese. Anche la gestione degli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *