Nemo il cane di Macron è la mascotte della campagna contro l’abbandono

Nemo, il cane del Presidente francese, Emmanuel Macron, e’ la star di un video diventato virale sui social contro l’abbandono dei cani e a favore della loro adozione, un bel gesto da compiere a Natale. Il labrador griffon di colore nero, che da agosto 2017 accompagna spesso Macron e la moglie, Brigitte, e’ il protagonista assoluto della breve clip che rilancia una serie di messaggi forti e annuncia provvedimenti governativi piu’ severi contro chi maltratta i cani. Il testo in sovraimpressione sul video racconta la storia di Nemo, iniziata proprio con un abbandono – sorte che ogni anno in Francia tocca a 100 mila cani – per poi invitare i francesi ad “adottare animali a Natale, ma con senso di responsabilita’”. La clip ha una forte valenza emotiva, ricordando che “il tuo animale domestico fa parte della tua famiglia, ti ama per davvero e conta su di te”. In conclusione del video viene annunciato l’esame in Parlamento, il mese prossimo, di una legge sull’adozione degli animali e per combattere il loro maltrattamento, con in dotazione un apposito fondo di 20 milioni di euro per migliorare le condizioni di vita nei canili ma anche pene piu’ pesanti per chi li maltratta e li abbandona.

Chi vorra’ comprare un cane dovra’ ottenere un “certificato di consapevolezza” mentre i proprietari piu’ poveri di animali domestici avra’ diritto ad un apposito sussidio. La coppia presidenziale francese compro’ Nemo in un canile di Hermeray, localita’ ad ovest di Parigi, per 250 euro. Il cane era stato abbandonato a Tulle, in Corre’ze (Sud), luogo di residenza del predecessore di Macron, il socialista Francois Hollande. La prima apparizione pubblica di Nemo risale ad agosto 2017, tre mesi dopo l’elezione di Macron, sulla scia di lunga tradizione di presidenti francesi abituati ad avere un cane prediletto. Come raccontato dai media d’Oltralpe, Macron ha scelto il nome di Nemo in ricordo di un libro di Jules Verne a lui molto caro: ‘Ventimila leghe sotto i mari’ ovviamente, dove il Capitano Nemo comandava il sottomarino Nautilus.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Natale a 4 zampe: i consigli degli esperti di Ca’ Zampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *