Art Bike & Run per promuovere i trabocchi

Tra le iniziative pensate per promuovere la Costa dei Trabocchi con il suo immediato entroterra sono destinate a far aumentare l’interesse verso un angolo d’Abruzzo gia’ ritenuto suggestivo per i suoi paesaggi. E’ nata proprio con questo obiettivo ‘Art Bike & Run’, manifestazione per cicloamatori e podisti in programma il prossimo ottobre in alcuni tratti di quella che sara’ la Via Verde, 42 km di pista ciclabile da Ortona a San Salvo sul vecchio tracciato ferroviario dismesso sul quale stanno proseguendo i lavori per raccordare i singoli tratti gia’ percorribili in bici. Gli organizzatori sono Legambiente, Camera di Commercio Chieti-Pescara in partnership con Regione Abruzzo, Provincia di Chieti e Fondazione Aria. In particolare Legambiente e Camera di Commercio, in questi weekend di fine primavera, stanno promuovendo varie azioni di educazione ambientale.

Il primo appuntamento e’ stato il 23 maggio scorso, con la pulizia della spiaggia di Torino di Sangro, in localita’ Le Morge: volontari, richiamati dallo slogan di Legambiente ‘Ci piaci un sacco’, hanno riempito i sacchi loro assegnati di plastica e altri rifiuti spiaggiati o colpevolmente abbandonati sulla battigia.

Il 23 maggio sono stati riempiti una decina di grandi sacchi: sandali di gomma, lattine, vasetti di yogurt, bottiglie, flaconi di detersivo, i volontari hanno trovato di tutto sulla spiaggia poco distante dal Trabocco Le Morge. Al termine, momento di ristoro e successiva escursione nell’immediato entroterra, per esplorare la Riserva Naturale Regionale Lecceta di Torino di Sangro, estesa su 175 ettari a sud della foce del fiume Sangro con un bosco misto di macchia mediterranea, habitat ideale del leccio, dell’orniello, del cerro e delle roverelle. Con partenza dal centro visite gestito da Legambiente, in sella a e-bike e Mtb, lungo un percorso adatto anche a principianti – anche se preferibilmente accompagnati da una guida esperta – ci si immerge nel bosco per arrivare, attraverso una bella campagna coltivata, al Cimitero di guerra Inglese dove riposano le spoglie di oltre 2600 soldati del Commonwealth caduti nel 1943 nelle battaglie combattute dall’esercito inglese contro quello tedesco lungo il Sangro. Un percorso ad anello di circa 4 – 6 km. che consente, nel tratto con dislivello maggiore, di affacciarsi sull’Adriatico, gettando lo sguardo oltre le ginestre, per scorgere il vicino porticciolo di Fossacesia e poi il promontorio di Ortona verso nord, a sud Punta Aderci; e proprio quest’ultima localita’, a Vasto, sara’ la prossima tappa, domenica 6 giugno.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Mercato immobiliare in crescita

L’interesse per il mattone in Italia è tornato ai livelli pre covid anche per lo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *