Conad Adriatico, fatturato in aumento del 19,6% rispetto all’anno precedente

Conad Adriatico ha chiuso il 2020 con risultati positivi e i soci della cooperativa hanno potuto approvare – nel corso dell’Assemblea che si e’ tenuta domenica 6 giugno – un bilancio che registra un fatturato di 1.719 milioni di euro, in aumento del 19,6% rispetto all’anno precedente. Lo comunica una nota precisando che si tratta di una crescita quasi 5 volte superiore a quella del mercato di riferimento che ha fatto registrare un +4% su base annua. Inoltre, la Cooperativa chiude l’anno con un patrimonio netto consolidato di 210,8 milioni (+12,8%) e una quota di mercato nelle cinque regioni (Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia) pari al 18,3%, superiore dell’1,3% rispetto a quella fatta registrare lo scorso anno. La crescita continua anche nel 2021, con un fatturato previsto di 1.816 mln di euro (+ 5,6% rispetto al 2020). “Siamo tra le imprese piu’ importanti in ognuna delle regioni in cui operiamo – ha detto Antonio Di Ferdinando, amministratore delegato di Conad Adriatico, durante la presentazione dei dati 2020 – la crescita registrata in un anno cosi’ difficile e’ la dimostrazione della nostra capacita’ di pensare al bene delle comunita’ in cui viviamo e lavoriamo, del nostro essere ‘persone oltre le cose'”. L’Assemblea ha anche approvato il piano di investimenti quadriennale (2020-2023) della cooperativa, con lo stanziamento di oltre 170 milioni di euro, in gran parte (108 milioni) destinati a nuove aperture di punti vendita, con voci importanti per la ristrutturazione di punti vendita esistenti (37,3 milioni), manutenzioni (19,2 milioni) e investimenti in nuove tecnologie e sistemi informatici (5,3 milioni). Il saldo e’ positivo anche per quanto riguarda l’occupazione, con 7.846 collaboratori (tra sede centrale e rete di vendita), in aumento di 1.722 unita’ (+28%) rispetto al 2019

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Mercato immobiliare in crescita

L’interesse per il mattone in Italia è tornato ai livelli pre covid anche per lo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *