Degustazione-evento il 30 marzo a Pescara

Venticinque cantine per un solo grande vino, il Colline Teramane. Un’occasione unica per degustare le declinazioni territoriali del teramano della prima ed unica denominazione di origine controllata e garantita dell’Abruzzo.
 
Sono tanti i soci del Consorzio di Tutela Colline Teramane Docg presenti ai banchi d’assaggio nella degustazione-evento di giovedì 30 marzo, alle ore 18 nella bella cornice dell’Enoteca Bollicine, in pieno centro a Pescara, meta di riguardo per gli appassionati di vino diretta da Luca Panunzio, curatore per l’Abruzzo della guida Vitae dell’Associazione Italiana Sommelier e vicepresidente regionale della stessa AIS.
 
Un momento di riunione e condivisione per i produttori teramani che, tra un assaggio e l’altro, racconteranno al pubblico il loro vino, la loro azienda, la peculiarità territoriale della porzione di Colline Teramane in cui si dedicano con passione alla vitivinicoltura, ciascuno con la propria espressione enologica ma tutti legati dal comune denominatore di qualità, tipicità e unicità della Docg teramana.
 
Il Colline Teramane – la denominazione d’eccellenza del Montepulciano d’Abruzzo – un vino legato indissolubilmente al proprio territorio di produzione (è l’unico disciplinare ad imporre l’imbottigliamento nella zona di produzione per un Montepulciano d’Abruzzo) sarà presentato anche nella tipologia Riserva.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

A Bper 7 filiali Ubi in Abruzzo e Molise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *