Emendamento per i fondi agli aeroporti minori

“Entra nel Dl Sostegni l’eliminazione dell’addizionale comunale sui diritti d’imbarco agli aeroporti che hanno registrato nell’anno 2019 un traffico passeggeri in partenza pari o inferiore a un milione di unità”. Lo rende noto la presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani. “Il Parlamento ha accolto una misura sostenuta dal Pd che – spiega Serracchiani – era attesa da Assaeroporti e che aiuterà soprattutto quegli scali regionali che hanno subito i contraccolpi più pesanti dal blocco dei trasporti in pandemia. A differenza degli aeroporti più grandi, quelli più piccoli hanno resistito a prezzo di perdite pesantissime e ora hanno bisogno di un intervento per tornare a decollare”. L’addizionale sui diritti d’imbarco è una tassa versata dalle compagnie aeree pari a 6,5 euro per ogni passeggero in partenza. Nel 2019 il gettito proveniente da questa tassa è stato di 652 milioni di euro, di questi 13 milioni provenienti dai voli sui piccoli aeroporti, ovvero Ancona, Bolzano, Brescia, Comiso, Crotone, Cuneo, Lampedusa, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Parma, Rimini, Trapani, Trieste.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Covid-19, denunciati quasi 300mila contagi all’Inail

Dall’inizio della pandemia, sono stati denunciati 296.806 contagi da Covid sul lavoro, pari a circa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.