Innovazione e internazionalizzazione al centro del vertice a Confindustria

Innovazione e internazionalizzazione sono i veri driver di crescita per il futuro delle imprese. Lo ha detto il presidente di Confindustria Chieti Pescara, Silvano Pagliuca, aprendo i lavori del convegno “Confindustria nello scenario Internazionale”, svoltosi nei giorni scorsi nella sede di via Raiale a Pescara dove imprenditori sono arrivati da tutto l’Abruzzo per conoscere prospettive e opportunita’ di formazione per proiettare le aziende sui mercati internazionali. L’assessore alle Attivita’ Produttive della Regione Abruzzo, Mauro Febbo, ha espresso la sua vicinanza al sistema delle imprese dichiarando il massimo impegno perche’ le infrastrutture siano sempre piu’ al servizio del mondo produttivo. Rafforzare il brand all’estero e’ un obiettivo per accompagnare le imprese nei progetti con gli interlocutori istituzionali secondo il direttore generale di Confindustria Assafrica & Mediterraneo, Pierluigi D’Agata, che ha testimoniato come le rappresentanze all’estero siano un’esigenza destinata a durare nei prossimi anni. Ilaria Vescovi, presidente del Gruppo Tecnico Internazionalizzazione dei Territori di Confindustria, ha definito Confindustria “una potenza di fuoco”: immenso il bacino di opportunita’ formative, relazioni istituzionali, fiere, missioni, progetti operativi da cui lei stessa, come imprenditrice, ha tratto beneficio In videoconferenza il presidente di Confindustria Russia, Ernesto Ferlenghi, ha illustrato il mercato russo sottolineando il radicale cambiamento dal 2012, da quando il Pil della Russia e’ calato, ma ora cresce gradualmente. Il mercato russo e’ ora molto selettivo e competitivo, ha sottolineato, e privilegia strategie di lungo termine, un mercato da studiare e conoscere, investendo in competenze; la Cina e’ il grande attore che si affaccia sul mercato russo. “Dal Made in Italy al Made with Italy, non dobbiamo aver paura di condividere le nostre competenze per crescere all’estero”. Nella seconda parte del convegno sono stati illustrati gli strumenti per l’internazionalizzazione integrata di ICE, SACE e SIMEST. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Crisi orticoltura, nel Fucino allarme distorsioni filiera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *