Lavoro, allarme Cgil sui dati della disoccupazione all’Aquila

“In provincia dell’Aquila aumentano le domande di disoccupazione, e’ una sfida che ci coinvolge tutti: politica, imprese e sindacato”. Cosi’ Francesco Marrelli, segretario Cgil della provincia dell’Aquila sui dati sulla disoccupazione nel territorio provinciale contenuti nel report dell’Inps. Secondo Marrelli, “il dato sulle richieste di indennita’ di disoccupazione per la provincia dell’Aquila e’ in continua crescita, come emerge dal report elaborato dalla Direzione regionale dell’Inps Abruzzo, infatti, se al 31 dicembre 2018 per la provincia dell’Aquila risultavano 7.125 beneficiari di prestazioni a sostegno del reddito (tra Aspi, Mini Aspi, Naspi e Discoll), un anno dopo, a fine dicembre 2019, sempre per le stesse tipologie di prestazioni risultavano 7.635 beneficiari, con un aumento di 510 richieste: il che equivale a una variazione percentuale del 7,1% tra il 2018 e il 2019. Dallo stesso report si evince una diminuzione di tutti gli ammortizzatori sociali (cassa integrazione ordinaria, straordinaria e in deroga), che coincide prevalentemente con il raggiungimento del limite massimo di utilizzo consentito per legge e con il conseguente licenziamento dei lavoratori, una circostanza questa confermata dal costante aumento delle richieste di indennita’ di disoccupazione”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Lavoro, Rapporto Inapp: solo 531mila apprendisti

L’apprendistato puo’ essere una soluzione alla mancanza di manodopera ma e’ “ancora largamente sottoimpiegato” secondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.