Pnrr, fondi per 19 milioni al progetto Space and earth innovation del Gran Sasso Science Institute

‘Space and earth innovation campus’ (Seis), progetto del Gran Sasso science institute (Gssi), è tra i primi 10 in graduatoria, con oltre 350 proposte presentate, e riceverà un finanziamento di 19 milioni di euro dall’Agenzia per la coesione Territoriale, nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e eesilienza (Pnrr). Si tratta di un progetto di riqualificazione della parte dell’ex ospedale psichiatrico di Collemaggio all’Aquila. Al centro del progetto, la realizzazione di un campus per attività di ricerca applicata e sviluppo tecnologico in collaborazione con istituzioni pubbliche e imprese. L’obiettivo è quello di rafforzare la capacità del territorio di trasferire conoscenze e tecnologie innovative, anche attraverso attività di alta formazione, con il supporto alle filiere industriali e la creazione di start-up e spin-off ad alto contenuto tecnologico. Il campus d’innovazione riqualificherà parte del patrimonio immobiliare ora in disuso di proprietà della ASL1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila. Per il progetto Seic, il Gssi è capofila di una prestigiosa partnership pubblico-privata: Thales Alenia space Italia spa, Politecnico di Milano, Università degli studi di Milano- Bicocca, Scuola Imt alti studi Lucca, Scuola universitaria superiore Iuss Pavia, Istituto nazionale geofisica e vulcanologia (Ingv), Telespazio spa, Sanofi srl, Granit technologies and engineering sa, Proger spa, H-farm spa, BluHub srl, Gunpowder srl, MaMa industry srl, Fondazione OsaA, Fondazione open polis, A Sud ecologia e cooperazione, Innovalley-promotori di innovazione, Ufficio speciale per la ricostruzione dell’Aquila, Regione Abruzzo e Comune dell’Aquila

La soddisfazione del presidente Marco Marsilio

“Grande soddisfazione per il finanziamento ottenuto dall’Università dell’Aquila e dal GSSI come capofila di progetti nel bando per gli Ecosistemi dell’innovazione. Trentasei milioni e mezzo di euro destinati alla ricerca e all’innovazione, da realizzarsi in spazi degradati da recuperare, daranno grande impulso al capoluogo e alla Regione intera, che di questi progetti è partner istituzionale. E c’è grande speranza di recuperare almeno un terzo progetto abruzzese, quello della D’Annunzio a Pescara (area ex-Cofa), fuori per un soffio dall’elenco dei 27 progetti finanziati (29.ma in graduatoria). E’ lo stesso sito del Ministero per il sud a spiegare che il Fondo Sviluppo e Coesione contiene una missione dedicata alla ricerca scientifica, dal quale si potranno attingere risorse per uno scorrimento della graduatoria che auspichiamo a gran voce, anche applicando il principio della ‘complementarietà’ tra il Pnrr e i fondi strutturali che è una delle linee-guida della programmazione attuale”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Coldiretti-Unaprol, perso un terzo dell’olio italiano

Con il crollo della produzione nazionale di olive (-37%) gli italiani devono dire addio ad …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *