Programma GOL, intesa sul patto per le nuove competenze

L’Abruzzo ha raggiunto le prime intese con l’Unità di missione del PNRR del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, per sperimentare il Patto delle competenze nell’ambito del nuovo avviso GOL. E’ il risultato più rilevante della due giorni romana dell’assessore alle Attività produttive e Lavoro Tiziana Magnacca che ha partecipato a una serie di incontri presso il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali dove si è discusso, alla presenza del ministro Marina Calderone, di misure e di programmi per favorire un adeguato inserimento dei lavoratori a seguito di percorsi formativi.

“Abbiamo sostanzialmente proposto un’integrazione del programma GOL – ha detto l’assessore Magnacca – per realizzare un’attività formativa maggiormente aderente alle esigenze del tessuto economico regionale, prevedendo un’ulteriore linea di azione a favore di un’offerta formativa proveniente direttamente dal territorio con un coinvolgimento diretto delle imprese, chiamate ad assumere un ruolo attivo nella progettazione e nella gestione dei percorsi formativi”.

“L’aspetto più rilevante – prosegue l’assessore – attiene all’avvio di un confronto con tutte le associazioni datoriali e con gli ordini professionali per coinvolgere le imprese associate nella definizione dei fabbisogni formativi ed occupazionali e nella realizzazione di un’attività formativa ad essi aderente, sulla scorta del modello ITS (Istituti tecnologici superiori), che deve vedere maggiormente coinvolti anche i lavoratori stranieri. Ciò nella piena consapevolezza- conclude Tiziana Magnacca – che gli ambiti disciplinari e lavorativi definiti Stem sono trasversalmente necessari e oggetto della fase di transizione digitale verso la quale ogni impresa, che voglia evolvere e maggiormente competere, deve orientarsi”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi Fsc, confronto sulla spesa tra Regione Abruzzo e beneficiari

Con il nuovo Accordo di Coesione sono disponibili risorse pe oltre 1,25 miliardi di euro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *