Super Bonus 110%, la Cna scrive all’Anci: imprese e Comuni collaborino

Un invito a creare una forte collaborazione per l’utilizzo del “Super Bonus 110%”, la misura voluta dal governo per la riqualificazione energetica e anti-sismica degli edifici, è stato inserito in una nota indirizzata al presidente regionale dell’Anci e Primo cittadino di Teramo, Gianguido D’Alberto, il presidente regionale di Cna Costruzioni Abruzzo, Aurelio Malvone, che rivolge all’Associazione dei Comuni italiani.

Oltre agli auspici, tuttavia, Cna Costruzioni – che critica la decisione dell’esecutivo «su tempi di attuazione della misura assai risicati, visto che scadono il 30 giugno 2022, data prorogabile fino al 31 dicembre dello stesso anno ma solo per quegli interventi dove è stato realizzato almeno il 60% dei lavori» – propone anche l’adozione di strumenti di lavoro in grado di velocizzare le operazioni, segnalando nello stesso tempo alcuni particolari problemi da risolvere. 

Al capitolo “proposte”, Cna Costruzioni mette innanzi tutto l’esigenza di «realizzare in ogni  Comune uno Sportello SuperBonus 110%, anche virtuale, non per sostituirsi ai professionisti ma per facilitare proprietari di case, amministratori di condominio e aziende che intendano usufruire del beneficio. Come? Aiutandoli ad orientarsi in una normativa complessa, e soprattutto facilitando con protocolli condivisi l’iter burocratico di per sé complesso ma che, se affrontato con serietà e professionalità, diventa fattibile anche per piccole realtà come quelle abruzzesi».

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Palestre chiuse, a rischio 120 mila posti di lavoro

Lo slittamento della riapertura di palestre e centri wellness mette a rischio un settore che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *