Superbonus, Confindustria Abruzzo annuncia la nascita del mercato regionale di compravendita di crediti fiscali

“Confindustria Abruzzo ha accolto responsabilmente la proposta sui crediti incagliati del presidente di Confindustria nazionale, Carlo Bonomi, che ha proposto l’acquisto dei crediti fiscali da parte delle industrie, con la firma di una Intesa quadro con Ance Abruzzo”. Lo ha detto Silvano Pagliuca, Presidente di Confindustria Abruzzo annunciando la nascita del primo mercato regionale per la compravendita dei crediti fiscali, realizzato assieme all’Associazione nazionale costruttori edili d’Abruzzo. Il mercato sarà accessibile alle imprese che aderiscono alle associazioni sottoscrittrici dell’intesa che intendono vendere o acquistare crediti fiscali.

“A fronte della grave situazione determinata dal blocco della cessione dei crediti, con rischio di fallimento delle imprese con ripercussioni sull’intero sistema economico regionale, considerata anche la dichiarata saturazione da parte degli istituti bancari, ci siamo attivati per promuovere un sistema interno di incrocio domanda offerta di crediti fiscali, tra le imprese del nostro sistema, a partire dal Protocollo firmato tra Confindustria Teramo ed Ance Teramo che hanno fatto da apripista, anche a livello nazionale – ha aggiunto Pagliuca – L’obiettivo è mettere in rete imprese cedenti e cessionarie associate, in un sistema di regole e garanzie a tutela delle Parti per i contratti di cessione che resteranno nella piena autonomia delle imprese contraenti”.

“Al percorso ad ostacoli che sta subendo il Superbonus per una lunga ed imbarazzante serie di modifiche normative, che hanno scatenato ritardi nei lavori con messa a rischio della tenuta finanziaria delle imprese, si è aggiunto, purtroppo, il decreto approvato dal Consiglio dei ministri il 16 febbraio sulla cessione dei crediti che ha interrotto improvvisamente ed inaspettatamente la cessione dei crediti e lo sconto in fattura e non ha risolto il problema dei crediti incagliati legati ai bonus edilizi – ha aggiunto il presidente Ance Abruzzo Antonio D’Intino – Abbiamo condiviso l’opportunità d’intervenire direttamente con la promozione di una Intesa per contribuire a facilitare lo smobilizzo dei crediti incagliati in capo alle nostre associate che possono essere acquistati da aziende del sistema industriale confindustriale”.

In Abruzzo, gli interventi sostenuti dal Superbonus sono passati da 2 mila 500 del 2021 a 7 mila 500 del 2022, il 300 per cento in più, con più di 2 miliardi di euro di investimenti ammessi a detrazione, a fronte dei 554 milioni registrati nel 2021.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Agenzie di viaggio, affari in crescita dell’8,9%

Il nuovo anno inizia con sprint per le agenzie di viaggio, con un volume d’affari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *