Tra marzo-ottobre 2020 ammortizzatori sociali per 70.182 lavoratori abruzzesi

Uno studio pubblicato dalla Uil ha certificato che nel periodo marzo-ottobre 2020 sono stati ben 70.182 i lavoratori abruzzesi che hanno potuto contare sugli ammortizzatori sociali per l’emergenza covid. Di questi, 54.218 sono dipendenti dei vari settori produttivi e 15.964 gli artigiani. Il Rapporto Uil sulla cassa integrazione con “causale covid 19” che e’ stato elaborato dal Servizio Lavoro, Coesione e Territorio del sindacati fa poi emergere nel dettaglio che 31.002 sono stati i lavoratori che hanno usufruito della cassa integrazione ordinaria, 13.061 quelli coperti dal Fondo di Solidarieta’ dell’Inps e 10.155 i beneficiari della cassa integrazione in deroga. A questi si aggiungono i 16 mila artigiani che hanno potuto contare sul sostegno del Fondo di solidarieta’ bilaterale per l’artigianato (Fsba). Per quanto riguarda le ore autorizzate con causale Covid per i dipendenti dei vari settori escluso l’artigianato), quelle di cassa integrazione ordinaria sono state 36.892.072, le ore relative ai fondi di solidarieta’ dell’Inps 15.542.554, e quelle in deroga 12.084.386, per un totale di 64.519.012 ore autorizzate, e che rappresentano l’1,87 per cento di quelle nazionali, pari a 3.441.350.998

nella foto Michele Lombardo della Uil

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Agroalimentare, sinergia con la Camera di Commercio Chieti-Pescara per sostenere le aziende

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *