Vino, l’export cresce del 12 per cento ma il 53 % degli italiani ridurrà pranzi e cene fuori casa

Il mercato del vino viaggia tra luci e ombre. Secondo un sondaggio promosso dall’Osservatorio Federvini il 91% dei consumatori è pronto a cambiare le abitudini di acquisto. Il 53% ridurra’ pranzi e cene fuori casa. Inflazione e conflitto in Ucraina dominano le preoccupazioni degli italiani, seguite a ruota da disoccupazione e cambiamento climatico. L’Export, leva importante per i settori della Federazione, e’ cresciuto nei primi quattro mesi del 2022 nei principali mercati di destinazione: +12% per il settore vini, +45% per il settore spirits e +4,1% per il settore degli aceti. Il mercato interno invece comincia a risentire del peggioramento della situazione economica. Non e’ quindi un caso che le vendite al dettaglio in Italia siano in calo, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, del -9,6% per i vini, del -5% per gli spiriti e del -4,3% per gli aceti. Crescono, invece, i consumi fuori casa di vini e spiriti, in ragione di una dinamica largamente condizionata dall’allentamento delle restrizioni legate alla pandemia, anche se va evidenziato che il settore e’ ancora distante dai valori raggiunti nel 2019.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Casa, le scelte dei single nelle varie città

Molte grandi città italiane risultano inaccessibili in termini di costi per i single secondo l’analisi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *