Bimbo trova 3 ‘sassi’ in Abruzzo ma sono reperti archeologici

Passeggiata in montagna con sorpresa per un bambino di 8 anni che ha ritrovato tre manufatti preistorici e li ha consegnati ai Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale dopo un’escursione sulla Piana di Campo Felice in provincia dell’Aquila, dove il piccolo, insieme alla sua famiglia, ha trovato, nei pressi della tana di una talpa, tre sassi dalla forma insolita. I genitori, ai quali il figlio aveva mostrato la strana scoperta, non hanno trattenuto e portato a a casa tenuto i tre oggetti ma, come prevede la legge, si sono rivolti ai Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale dell’Aquila, istituito nel marzo di quest’anno, e alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Citta’ dell’Aquila e dei Comuni del Cratere. In segno di riconoscimento, informano i militari, a Gabriele e’ stato conferito un encomio per il ritrovamento del materiale preistorico. I tre “strani sassi”, secondo gli accertamenti a cura dei funzionari del Ministero della Cultura, i tre “strani sassi” sembrerebbero “assimilabili a manufatti litici, presumibilmente di eta’ preistorica, in selce e pietra calcarea, quest’ultima con tracce di numerosi fossili marini”: ulteriori approfondimenti scientifici permetteranno di definirne le caratteristiche, la cronologia e l’eventuale contesto culturale di appartenenza.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Masci: trasferire le spoglie di Flaiano a Pescara

Le spoglie di Ennio Flaiano da trasferire a Pescara. È la proposta del sindaco di Pescara, Carlo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *