Droga e alcol tra l’equipaggio di un sottomarino con missili nucleari

Un sommergibile inglese, armato di missili nucleari in grado di provocare danni pari a 30 Hiroshima. L’HMS Vigilant finisce nell’occhio del ciclone. Un ufficiale della Royal Navy, responsabile dei missili nucleari a bordo di un sottomarino, è stato rimandato a casa dopo essere stato scoperto ubriaco al lavoro.

Stando a quanto riportato dalla Bbc, il comandante si sarebbe recato alla base navale visibilmente alticcio portando con sé un sacchetto di pollo alla griglia avanzato da un barbecue. Lo Scottish Sun ha riferito che era “incredibilmente ubriaco” quando è salito a bordo della nave da 3 miliardi di sterline.

L’equipaggio dell’HMS Vigilant, approdato nella base americana di Kings Bay, in Georgia si sarebbe lasciato andare ad un festino di droga, alcol, sesso e Covid tra i pub della Georgia e della Florida. Secondo quanto riportato dal “Mirror”, sarebbero 35 in tutto i marinai poi risultati positivi al Covid-19, preso probabilmente durante la sortita al bar e strip-club di Georgia e Florida, esattamente un quarto dell’equipaggio.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Covid19, i giovani italiani più preoccupati dei francesi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *