La prostituzione ha generato nel 2018 consumi pari a 4,7 miliardi di euro

In base agli ultimi dati sull’economia sommersa e illegale forniti oggi dall’Istat la prostituzione ha generato nel 2018 consumi pari a 4,7 miliardi di euro, con una crescita del +6,8% rispetto al 2011. Lo afferma il Codacons, analizzando i numeri diffusi oggi dall’Istituto di statistica. Questo significa che nel 2018 ogni famiglia ha speso in media 180 euro per consumi legati al settore della prostituzione, un comparto che non conosce crisi e il cui giro d’affari e’ in costante crescita – spiega il Codacons -. I dati Istat dicono infatti che il valore aggiunto della prostituzione ha raggiunto quota 4 miliardi di euro nel 2018 (contro i 3,7 del 2011) mentre la spesa per consumi finali delle famiglie in tale settore e’ passata dai 4,4 miliardi di euro del 2011 ai 4,7 del 2018.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Covid19, i giovani italiani più preoccupati dei francesi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *