Maxi truffa sul Gratta e vinci, 24 milioni incassati da dipendenti infedeli

Tra il 2015 e il 2019, avrebbero messo le mani su quattro biglietti del Gratta e Vinci, di cui due relativi al primo premio del lotto Super Cash (dal valore di 7 milioni di euro cadauno, con una probabilità di vittoria stimata in 1 su 15.840.000 biglietti) e due del primo premio del lotto Maxi Miliardario (5 milioni di euro cadauno, con una probabilità di vittoria stimata in 1 su 9.360.000 biglietti) grazie alle informazioni che avrebbero acquisito nella sede della Lottomatica dove lavoravano. In 12 sono stati denunciati nell’ambito di una operazione della guardia di finanza, quattro i dipendenti infedeli sospesi dal servizio.

La truffa è stata scoperta dai finanzieri del Nucleo Speciale della Polizia Valutaria della Gdf che, su delega della Procura della Repubblica di Roma, hanno dato esecuzione a sequestri preventivi di conti, beni mobili e immobili per 27 milioni di euro, nei confronti dei 12 indagati, che rispondono a vario titolo di truffa aggravata, accesso abusivo ai sistemi informatici, ricettazione e autoriciclaggio di capitali illeciti.L’indagine è partita anche grazie alla collaborazione della società concessionaria: sono stati individuati accessi al sistema informatico ad opera dei dipendenti coinvolti che in tal modo acquisivano informazioni riservate per arrivare al premio. Quando riuscivano a intercettare data e luogo di consegna, del biglietto vincente, passavano all’acquisto e all’incasso. In tal modo, nel 2015, sono stati acquistati due biglietti da 5 milioni di euro, rispettivamente, presso un rivenditore di Milano e uno in provincia di Brescia, mentre gli ulteriori due biglietti da 7 milioni di euro sono stati comprati nel 2017 a Foggia e nel 2019 a Cremona.Per incassare, trattandosi di titoli al portatore, si sono avvalsi di conoscenti o stretti familiari, che hanno trattenuto per sé una quota delle vincite e trasferito gli importi restanti su conti correnti degli organizzatori.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Covid19, i giovani italiani più preoccupati dei francesi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *