Oltre otto italiani su 10 hanno fatto una donazione nell’ultimo anno

Oltre otto italiani su 10 hanno fatto una donazione nell’ultimo anno. E’ quanto rivela il rapporto Global Trends in Giving 2020 al quale per la prima volta l’Italia ha partecipato con una rilevazione su oltre 1.300 intervistati. L’86% dei partecipanti alla ricerca ha dichiarato di aver effettuato una donazione nell’ultimo anno. Migliora la propensione al dono anche per chi negli ultimi 12 mesi non ha effettuato alcuna donazione in denaro a favore di una causa sociale (14%). Tra questi infatti, il 38% non esclude di effettuare una donazione nei prossimi 12 mesi. L’emergenza Covid-19 ha confermato la solidarieta’ degli italiani: il 66% dei partecipanti al sondaggio ha dichiarato di aver donato per l’emergenza Covid-19. L’indagine ha confermato anche una sempre maggiore digitalizzazione dei processi di raccolta fondi trainata da un ruolo sempre piu’ predominante dai social media. Un donatore su 4 ha donato tramite piattaforme ed eventi digitali come shop online, lotterie, aste virtuali. Facebook, Instagram e WhatsApp risultano essere i tre social media che piu’ stimolano i cittadini a donare. Oltre il 50% degli intervistati ha dichiarato di aver gia’ usato gli strumenti di raccolta fondi sviluppati da Facebook e Instagram, ma i cittadini italiani cercano ancora strumenti percepiti come piu’ sicuri. Se nel campaigning il digital inizia a farla da padrone, rispetto agli strumenti utilizzati per effettuare la donazione per gli italiani e’ ancora alta l’esigenza di affidarsi a strumenti percepiti come sicuri e che nel tempo hanno saputo conquistare la fiducia dei cittadini. E’ questo il caso, ad esempio, degli “SMS Solidali”, ai quali hanno fatto ricorso nel 2019 circa il 12% dei rispondenti per l’Italia, mentre negli altri continenti – escludendo l’Europa (9%) – la loro incidenza non supera il 3%.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Covid19, i giovani italiani più preoccupati dei francesi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *