Coldiretti: 340 milioni in aiuti alimentari, 1 su 3 fa solidarietà

Con la crescita della poverta’ in Italia, dall’inizio della pandemia Covid sono stati stanziati 340 milioni di euro per l’assistenza alimentare agli indigenti attraverso pacchi di cibi e forniture alle mense. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare il nuovo rapporto Istat con il numero di poveri che ha raggiunto il record dal 2005, pari a 5,6 milioni di individui, di cui ben 1,3 milioni e’ rappresentato da minori. Con la crisi un numero crescente di persone e’ stato costretto a far ricorso alle mense dei poveri e molto piu’ frequentemente – sottolinea la Coldiretti in una nota – ai pacchi alimentari, anche per le limitazioni rese necessarie dalla pandemia. Fra i nuovi poveri ci sono coloro che hanno perso il lavoro, piccoli commercianti o artigiani che hanno dovuto chiudere, le persone impiegate nel sommerso che non godono di particolari sussidi o aiuti pubblici e non hanno risparmi accantonati, come pure molti lavoratori a tempo determinato o con attivita’ saltuarie che sono state fermate dalla limitazioni rese necessarie dalla diffusione dei contagi per Covid. Persone e famiglie che mai prima d’ora – precisa la Coldiretti – avevano sperimentato condizioni di vita cosi’ problematiche.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Occupazione femminile in calo per la prima volta dal 2013

Nell’anno in cui il Covid ha fermato le attivita’ produttive, il lavoro femminile in Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *